Mappa - Aeroporto Internazionale Shah Amanat (Shah Amanat International Airport)

Aeroporto Internazionale Shah Amanat (Shah Amanat International Airport)
L'aeroporto Internazionale Shah Amanat (in bengali: শাহ আমানত আন্তর্জাতিক বিমানবন্দর Shah Amanôt Antôrjatik Bimanbôndôr) è un aeroporto internazionale che serve la città portuale di Chittagong, nel sud-est del Bangladesh. Gestito e mantenuto dall'Autorità per l'aviazione civile del Bangladesh, è il secondo aeroporto internazionale più grande del Bangladesh dopo l'aeroporto Internazionale Shahjalal di Dacca. È utilizzato dall'Aeronautica militare del Bangladesh come parte della "Base BAF Zahurul Haq". Precedentemente era conosciuto come MA Hannan International Airport, dal nome del politico della Lega Popolare Bengalese M. A. Hannan, ma è stato rinominato il 2 aprile 2005 dal governo del Bangladesh, in onore di un santo islamico del XVIII secolo, Shah Amanat. È in grado di gestire annualmente 1,5 milioni di passeggeri e 6.000 tonnellate di merci. Serve anche come base per la scuola di volo Arirang.

Il campo d'aviazione fu costruito all'inizio degli anni quaranta sotto il dominio britannico. Conosciuto come Chittagong Airfield durante la Seconda Guerra Mondiale, veniva utilizzato come campo di combattimento, punto di rifornimento e base di ricognizione fotografica dalla Decima Forza Aerea dell'Esercito degli Stati Uniti durante la Campagna di Birmania 1944-1945.

Dall'aeroporto, i C-46 del 4° Combat Cargo Group trasportavano rifornimenti e munizioni, che venivano sganciati per via aerea alle forze alleate in avanzata sul terreno. Alla fine di giugno, il controllo dell'aeroporto fu restituito alle autorità locali.

È diventato ufficialmente un aeroporto del Bangladesh nel 1972, dopo la guerra di liberazione bengalese. All'inizio era utilizzato principalmente per collegare Dacca e Chittagong, ma a metà degli anni novanta Biman ha avviato voli internazionali per Bangkok, Dubai e tutte le altre principali città del Golfo, diventando ufficialmente un aeroporto internazionale.

Nel marzo 1998 è iniziata un'importante opera di ristrutturazione e ampliamento, conclusasi nel dicembre 2000. Per l'ammodernamento, la CAAB ha ricevuto l'assistenza finanziaria della Japan International Cooperation Agency (Agenzia di Cooperazione Internazionale del Giappone) per un valore di 51,57 milioni di dollari. Il progetto è stato realizzato dalle aziende giapponesi Shimizu e Marubeni. L'ammodernamento ha permesso di rinnovare il terminal con nuovi e migliori posti a sedere, un maggior numero di banchi per il check-in, migliori attrezzature per la sicurezza e altre strutture. La torre di controllo del traffico aereo è stata dotata di nuove attrezzature ad alta tecnologia, come il radar 3D. La pista, le vie di rullaggio e l'asfalto sono stati ampliati e migliorati. Dopo l'aggiornamento, il campo può essere raggiunto da aerei come il Boeing 747-400 o l'Airbus A340.

Nel giugno 2005, la CAAB ha annunciato che la gestione dell'aeroporto sarebbe stata assegnata alla Thai Airways, la compagnia di bandiera della Thailandia, per 10 anni. La Thai Airways sarebbe stata responsabile del catering, del check-in dei passeggeri, dell'assistenza a terra, dell'assistenza merci e di altri servizi tecnici. Questo, tuttavia, non si è mai concretizzato.

Biman e US-Bangla Airlines operano voli verso Dacca e vari punti del Medio Oriente. Sono state aggiunte anche destinazioni nazionali come Sylhet, Cox's Bazar e Jashore. Le compagnie aeree straniere includono FlyDubai, Air Arabia, Jazeera Airways, Oman Air e SalamAir. Novo Air opera voli solo per Dacca. US-Bangla opera anche voli per Chennai.

Emirates SkyCargo ha lanciato i servizi cargo nel 2013, diventando la prima compagnia aerea cargo di linea dell'aeroporto.

 
 IATA Code CGP  ICAO Code VGEG  FAA Code
 Telefono  Fax  Posta elettronica
 Home page  Facebook  Twitter
Mappa - Aeroporto Internazionale Shah Amanat (Shah Amanat International Airport)
Paese (geografia) - Bangladesh
Bandiera del Bangladesh
Il Bangladesh (pron. o ; in bengalese বাংলাদেশ), ufficialmente Repubblica Popolare del Bangladesh (গণপ্রজাতন্ত্রী বাংলাদেশ), è uno stato dell'Asia. Confina su tutti i lati con l'India con l'eccezione di un piccolo tratto, nell'estremo sud-est, in cui confina con la Birmania; a sud è bagnato dal golfo del Bengala. Assieme con lo stato indiano del Bengala Occidentale costituisce la regione etnico-linguistica dei bengalesi o del Bengala. Il nome Bangladesh significa in bengalese Paese del Bengala. Il Paese si estende su (inclusi di di acque), e conta una popolazione di quasi 166 milioni di abitanti.

L'Islam fu principalmente introdotto sotto il regno del Sultanato di Delhi. Durante il dominio del Sultanato di Bengala, la regione fu definita dagli europei come il miglior paese per il commercio. Nel XVII secolo sotto il regno Moghul, l'economia dell'attuale Bangladesh e del Bengala Occidentale valeva circa il 12% del PIL mondiale, ed era soprannominata il Paradiso delle Nazioni e leader della produzione mondiale. La ricchezza e lo splendore monumentale di Dacca e delle città del Bangladesh superava quella delle capitali europee. Inoltre, il Bengala orientale rappresentava il 40% delle importazioni olandesi dall'Asia. Nel XVIII secolo il Bangladesh era una società pre-industriale, assai sviluppata. Fu conquistato dagli inglesi nel 1757.
Mappa - Bangladesh1531px-BD_Map_admin.svg.png
1531px-BD_Map_admin....
1531x2138
freemapviewer.org
Mappa - Bangladeshimage.jpg
image.jpg
1413x2128
freemapviewer.org
Mappa - Bangladeshimage.jpg
image.jpg
1414x2126
freemapviewer.org
Mappa - BangladeshBangladesh_regions_map.png
Bangladesh_regions_m...
1598x2164
freemapviewer.org
Mappa - Bangladeshimage.jpg
image.jpg
1414x2128
freemapviewer.org
Valuta / Linguaggio  
ISO Valuta Simbolo Cifra significativa
BDT Taka bengalese (Bangladeshi taka) ৳ 2
ISO Linguaggio
BN Lingua bengali (Bengali language)
EN Lingua inglese (English language)
Quartiere - Paese (geografia)  
  •  Birmania 
  •  India